24-25 Settembre CHAPEAU! Finale Nazionale Cross Roma... da brivido!

Giovedì, 29 Settembre 2016 22:47

 Quando il Cross ti entra nelle vene e ti prende fin nel più profondo di te stesso, non ti lascia più… è una malattia da cui non si può guarire!
E’ fatto di impegno, di passione, di costanza e di sacrificio… ma anche di forti emozioni, sensazioni meravigliose e soddisfazioni che non hanno prezzo, come quelle che regala la partecipazione a una Finale Nazionale: la sintesi di tutto il lavoro svolto nell’arco della stagione agonistica all’interno dei programmi regionali, insieme ai propri istruttori, ai responsabili regionali, e soprattutto al fedele compagno di viaggio, il proprio cavallo.
Quella del Cross Country, poi, non è mai una finale qualsiasi, e per il secondo anno consecutivo ha scelto come palcoscenico il tempio dell’equitazione di campagna: l'Ippodromo Militare di Tor di Quinto - Roma, oggi dimora del Centro Ippico Militare dell’8° Reggimento "Lancieri di Montebello", reparto di Cavalleria della Capitale. Qui ogni filo d’erba, ogni collinetta dove lo sguardo si posi, ogni soffio di vento richiamano alla mente la storia stessa della Cavalleria, le immagini e le gesta dei “grandi” che si chiamarono Caprilli, Fattori, Roccagiovine… fino ai fratelli D’Inzeo. Un luogo che ha qualcosa di magico, che incute profondo rispetto e allo stesso tempo infinito orgoglio.
I percorsi che hanno visto confrontarsi oltre quaranta binomi in questo caldo primo week-end settembrino hanno messo in evidenza le qualità di cavalli e cavalieri, offrendo tecnicità abbinata a divertimento (che non deve mai mancare!), ed hanno alternato equamente l’adrenalina di ostacoli impegnativi alla spettacolarità di galoppi di ampio respiro.
Otto le Regioni italiane rappresentate alla manifestazione: Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Campania e Puglia, nelle Categorie Avviamento B Pony, Avviamento B, F Regolarità, D Regolarità, che hanno nel complesso alzato l’asticella e reso la Finale molto varia e imprevedibile, e per questo ancor più interessante.
Dopo anni di egemonia pugliese si sono rimescolate le carte nel mazzo e sono tornate sotto la luce dei riflettori anche altre regioni, e lo stesso Trofeo delle Regioni ha cambiato proprietario, non per demerito dei precedenti detentori, sempre numericamente molto presenti e ben preparati, ma per merito di chi nell’ultimo anno agonistico ha saputo crescere con costanza e impegno.
Nella Categoria Avv.B Pony il nuovo giovane campione italiano è PASSACANDILI Mattia con Navajo, della regione Lazio, seguito da ANDREOZZI ESTER su Bode-M, della Toscana.
Nella Categoria Avviamento B il trofeo resta in Puglia, ma passa nelle mani di SERENA DE VIRGILIS su Dolce Hum, della Puglia, che lascia in seconda posizione GIOVANNI STROVEGLIA con Zio Fabian del Lazio per l’inezia di 2 centesimi di secondo!


E’ però dalla Categoria F Regolarità che il Nord Italia trae le sue maggiori soddisfazioni: a vincerla, infatti, è la giovane VERONICA VENTURA, in sella alla sua splendida Eleonora, per l’immensa soddisfazione di tutto il Comitato Lombardia.
E pensare che – come molti altri nella sua stessa categoria – era al suo debutto nella F, avendo corso in Avv.B fino all’anno scorso!

La sua grinta, la sua preparazione, la sua concentrazione e soprattutto la sua eccellente gestione del tempo, l’hanno aiutata: uno scarto di soli 85 centesimi sul tempo ideale nella prima giornata e di 42 centesimi nella seconda le hanno consentito di non abbandonare mai la leadership e hanno fatto di lei la nuova “Miss Cronometro” lombarda e italiana. Un risultato davvero eccezionale!

Non è comunque solo la Lombardia a gioire… il Colonnello Cati, Comandante del Gruppo Squadroni a Cavallo dell’8° Reggimento Lancieri di Montebello e responsabile del Centro Ippico Militare, nel suo discorso finale durante le premiazioni ha ricordato la famosissima scuola di equitazione di Pinerolo, e proprio dai dintorni di Pinerolo arriva la concorrente che ne ha tenuto alto il nome.

Sul podio al 3° posto, migliorando ulteriormente il risultato della passata edizione, si è piazzata un’altra eccellente amazzone: YLENYA GAYDOU, dal Piemonte, in sella alla sua Chetty, splendida anglo-araba sarda. Il suo secondo percorso, particolarmente impegnativo in un’entrata nel laghetto che ha mietuto molte vittime, grazie alla sua classe e all’intesa straordinaria con Chetty, è stato uno dei soli 3 netti di giornata, con un tempo anche qui quasi perfetto.

Dietro questi risultati c’è molto lavoro, molta costanza, molto entusiasmo e anche molti sacrifici: e per questo sono ancora più apprezzabili! Work hard ma anche Have fun per queste due giovani che affrontano ogni impegno con serietà senza dimenticare che il cross è divertimento… e, come hanno dimostrato, soddisfazioni.

La Categoria D Regolarità è stata infine dominata dal pugliese FABIO RUBINO con Oriente del Boschetto, grande cavaliere e già secondo lo scorso anno. Dietro di lui DARIA DE SANTIS con Bocelli, del Lazio.

Il TROFEO DELLE REGIONI è passato quest’anno nelle mani del Lazio che lo ha conquistato raggiungendo la somma di 408 punti; seconda la Puglia, con 373 punti; terza la Toscana, con 164 punti.

Come ultima nota, ma non certo per importanza, è da segnalare la presenza al Campionato Italiano del Veneto, che tornava alla manifestazione dopo una certa assenza. Questo grazie al grande entusiasmo che il coordinatore del gruppo ha saputo trasmettere ai suoi giovanissimi ragazzi. La squadra si è presentata in Categoria Avviamento B e ha fatto un’eccellente figura al suo debutto, grazie a Giovanni Cesaretti 4° posto, Camilla Roggio 5° posto, Jenny Giro 10° posto, e Michael Giro 11° posto. Inoltre ha sfiorato il podio nel Trofeo delle Regioni, piazzandosi 4ª.


Sono davvero encomiabili la loro dedizione, la loro passione e la loro costanza nella partecipazione al Campionato regionale della Lombardia, dove stanno promettendo molto bene. Siamo certi che alle prossime finali nazionali sapranno scalare la classifica e imporre la loro presenza come team compatto, appassionato e molto valido.

 

La premiazione finale delle due giornate di gare e l’incoronazione dei nuovi campioni italiani è stata la degna conclusione di un evento che per molti resterà memorabile e di questo non si può che ringraziare, oltre ai partecipanti e a tutto il caloroso pubblico, il Presidente della FITETREC-ANTE Avv. Alessandro Silvestri e il Responsabile Nazionale della disciplina Giorgio Canepa, che hanno saputo organizzare una splendida manifestazione in una cornice ancor più splendida. E ovviamente un caloroso ringraziamento va a tutto lo staff del Centro Ippico Militare di Tor di Quinto per l’accoglienza, la totale disponibilità e l’ospitalità offerta ad atleti, cavalli e spettatori.
Mentre il sole è già tramontato sull’erba dell’ippodromo e ognuno sta facendo ritorno alla propria quotidianità, l’augurio è di ritrovarci tutti alle Finali del 2017, ancora più numerosi, ma con la stessa carica agonistica, lo stesso spirito sportivo, la stessa voglia di condividere una grande passione qual è il cross country.