RICAPITOLIAMO

In attesa delle linee guida a cura dell’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri e invitandovi a prestare molta attenzione alle Ordinanze Regionali emanate successivamente al 26 aprile 2020 che possono derogare su quanto disposto nel DPCM anche con norme più stringenti si precisa quanto segue.

PER ATLETI AGONISTI DI INTERESSE NAZIONALE

A decorrere dal 4 maggio 2020   sono consentite le sessioni di allenamento degli atleti agonisti con patenti A1/A2/A3, Pony Agonistica, Tessera EPD nel rispetto delle norme di distanziamento sociale, senza alcun assembramento di atleti e a porte chiuse ovvero senza la presenza di pubblico all’ interno dei Centri Ippici associati alla Federazione.

Le attività sportive possono essere svolte solo da atleti asintomatici da almeno 15 giorni ed in assenza di contatti a rischio da almeno 15 giorni e con il certificato medico sportivo di idoneità agonistica in corso. Per gli atleti COVID+ (o fortemente sospetti) è stato redatto uno specifico protocollo di accertamenti preventivi da parte della FMSI a cui si invita ad attenersi prima della ripresa degli allenamenti per la tutela dell’atleta e degli altri atleti (PROTOCOLLO FMSI PER LA RIPRESA DELL’ATTIVITÀ SPORTIVA DEGLI ATLETI – Gruppo 1).

Si ricorda che dichiarazioni mendaci comportano l’applicazione di sanzioni da parte delle Autorità competenti.

Ricordiamo che l’allenamento viene svolto solo in presenza del Tecnico di riferimento della ASD/SSD di appartenenza il quale stabilisce le modalità sempre nel rispetto delle misure sanitarie e di distanziamento.

Durante lo svolgimento dell’allenamento l’utilizzo della mascherina solo in prossimità di altre persone sempre con il rispetto delle distanze. Obbligatorio l’utilizzo dei guanti in quelle discipline dove si toccano oggetti che possono essere toccati da più atleti.

A modifica di quanto precedentemente comunicato l’Ufficio per lo Sport ha chiarito che non è consentito agli Atleti lo spostamento in altra regione diversa da quella di residenza per effettuare l’allenamento.

Per tutti gli spostamenti è necessaria l’autocertificazione vedi allegati.

PER ATLETI AGONISTI NON DI INTERESSE NAZIONALE E ATLETI CON PATENTE LUDICA

Per tutti è consentito a livello regionale svolgere individualmente, a meno che non si tratti di persone conviventi, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività sportiva, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva. Al fine di svolgere l’attività sportiva di cui sopra, è consentito anche spostarsi con mezzi pubblici o privati per raggiungere il luogo individuato per svolgere tali attività. Non è consentito svolgere attività sportiva fuori dalla propria Regione.

PER I CENTRI IPPICI ASSOCIATI ALLA FEDERAZIONE

I Centri Ippici che al momento dell’apertura della Partita IVA hanno comunicato come codice ATECO di inizio attività 85.51.00 (corsi o scuole di equitazione) possono riprendere l’attività di scuola dal 4 maggio 2020 in quanto il DPCM del 26 aprile 2020 ha disposto che le attività elencate nell’ allegato 3 non sono più sospese tra cui anche quelle con codice Ateco 85.

I Centri Ippici possono far accedere i proprietari/possessori di equidi, che non rientrano nella categoria degli atleti, solo ed esclusivamente per consentire le cure necessarie alla salute del cavallo quale "esigenza indifferibile" purché siano effettivamente dettati da situazioni di necessità, non vi sia altro personale addetto alla cura degli animali in servizio presso le strutture ospitanti e sia sempre possibile il rispetto delle condizioni di sicurezza stabilite dalle direttive emanate.

CONSIGLI AI CENTRI IPPICI E AGLI ATLETI FINALIZZATI AD UNA RIPRESA IN PIENA SICUREZZA.

In attesa delle  apposite Linee-Guida che emanerà l’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si invita a seguire le linee guida pubblicate dal CONI  specifiche in merito alle misure da adottare per avviare allenamenti nella maniera più sicura possibile (RAPPORTO LO SPORT RIPARTE IN SICUREZZA) nonché i protocolli sanitari pubblicati dalla Federazione Medico Sportiva Italiana (PROTOCOLLO FMSI PER LA RIPRESA DELL’ATTIVITÀ SPORTIVA DEGLI ATLETI e RACCOMANDAZIONI FMSI PER LO SVOLGIMENTO DELLA VISITA MEDICO-SPORTIVA) per garantire la tutela di tutti i propri tesserati.

A titolo esplicativo ma non esaustivo si invita a:

  • compilare preventivamente un elenco degli atleti agonisti e dei proprietari/possessori degli equidi autorizzati ad entrare nel centro ippico da conservare in Segreteria e su cui annotare giorno, orario di entrata e di uscita dal centro ippico e farlo sottoscrivere dall’interessato;
  • acquisire la autocertificazione redatta dal proprietario/possessore degli equidi e dagli atleti, tecnici, dirigenti e accompagnatore in caso di atleta minore e conservarla in Segreteria unitamente al certificato di idoneità sportiva che attesti il rispetto di:
  1. di essere a conoscenza delle misure di contenimento del contagio vigenti;
  2. di non essere sottoposto alla misura della quarantena ovvero di non essere risultato positivo al COVID-19;
  3. di non avere in atto sintomi da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C).
  • contingentare e scaglionare con turni e orari gli ingressi giornalieri con la logica di evitare picchi di affluenza e rischi di assembramento;
  • permettere l’accesso solo a quegli spazi ritenuti strettamente necessari per svolgere l’attività di accudimento e movimentazione dei cavalli, quali ad esempio percorsi comuni, box, paddock, campi all’aperto, docce dei cavalli, tondino e ai WC (si consiglia la sanificazione giornaliera di quest’ultimi secondo l’utilizzo). Per la selleria nominare una persona, che indossi mascherina e guanti, autorizzata a entrare per prendere e riporre la sella degli atleti in modo da evitare affluenza all’interno della selleria. Provvedere quotidianamente alla sanificazione degli oggetti eventualmente utilizzati nell’allenamento, lasciare a disposizione detergenti e disinfettanti per sanificare le mani;
  • assicurarsi che le persone che entrano nel circolo siano munite e indossino per il periodo di permanenza la mascherina (almeno del tipo chirurgica) e i guanti, nonché mantengano le distanze di sicurezza interpersonali (un metro) previste dalle disposizioni vigenti. Si consiglia di far aspettare eventuali accompagnatori dei minori fuori il centro ippico all’interno dell’autovettura negli appositi parcheggi;
  • tenere chiusi bar e ristoranti nonché la club house all’interno dei circoli ippici sino a quando non verrà disposta la riapertura generale delle attività di somministrazione e ristorazione. Far entrare nella segreteria del circolo una persona alla volta assicurando il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonali di un metro o dotare il tavolo di divisori;

Naturalmente lasciamo al Vostro senso di responsabilità, sino ad ora dimostrato, ogni decisione in merito non potendo la Federazione obbligare nessuno alla ripresa degli allenamenti e alle riaperture delle proprie strutture.

Con una comunicazione odierna il Presidente Alessandro Silvestri risponde alla "richiesta di  contributo straordinario" sottoscritta dal Presidente del C.R. Lombardia Enrico pubblicata sul sito regionale in data 23 c.m. 

Scarica il documento integrale dalla sezione allegati in calce alla news. 

Posted by Romina R. 

Carissimi buongiorno a tutti, 
probabilmente non eravate a conoscenza del fatto che il nostro associato nonché responsabile del settore "PERFORMANCE LOMBARDIA" Mirko Amara, dopo essere stato richiamato al lavoro dal sistema sanitario nazionale, ha subito  un contagio da Covid 19. 
Sono riuscito ieri a raggiungerlo telefonicamente e mi ha sottolineato che dopo settimane di sofferenza inizia a sentirsi meglio ad è in via di guarigine. 
A Mirko vanno i  miei ed i nostri migliori auguri di pronta guarigione. 
 
MIRKO TI ASPETTIAMO PRESTO
Auguri da tutta la FITETREC-ANTE LOMBARDIA

Enrico Raggi
Fitetrec-ANTE Lombardia
(Presidente C.R.)

IL Presidente Enrico Raggi con una lettera inviata chiede, anche a nome di tutto il consiglio regionale, al Presidente Alessandro Silvestri ed al Consiglio Nazionale di intervenire a sostegno dei centri durante il procrastinare dell'emergenza Codiv-19. 

Scarica il documento integrale dalla sezione allegati. 

 

Sabato, 11 Aprile 2020 21:55

Auguriamo una Buona Pasqua a tutti

A Voi e alle Vostre Famiglie auguriamo una serena Pasqua nella speranza che tutto possa tornare alla normalità al più presto.

Il Presidente Enrico Raggi e tutto il Consiglio Regionale

#tuttoandrà bene

Auguriamo una Buona Pasqua a tutti

 

 

 

 

Gli auguri per la Santa Pasqua arrivano dal Presidente Alessandro Silvestri a nome di tutto il Consiglio Federale

Carissimi,
spero stiate tutti bene, voglio innanzitutto augurare a Voi e alle Vostre famiglie una serena Pasqua.
Stiamo attraversando un momento non troppo felice, da un mese abbiamo chiuso le porte delle nostre attività sportive, la preoccupazione per la nostra salute si somma alle incertezze relative alla ripresa delle nostre attività.
Purtroppo ad oggi non sono ancora in grado di ipotizzare quando si potrà tornare alla normalità; le tempistiche della ripresa dipenderanno interamente dalle disposizioni Governative, ovviamente legate all’evoluzione della situazione epidemiologica.
Personalmente volevo informarVi che seguo con particolare attenzione la frenetica attività del Governo, come Federazione abbiamo presentato richieste che dovrebbero permetterci di affrontare questa emergenza e siamo in attesa di risposte più concrete. A breve riusciremo a fare una stima delle perdite economiche dovute all’emergenza sanitaria e di conseguenza potremo pianificare tutta una serie di interventi per il sostegno dei nostri associati.
In questo momento non dobbiamo fare passi falsi, dobbiamo dimostrare professionalità e senso di responsabilità come ho più volte ribadito.
Come Presidente ho sempre avuto come mission principale il bene della nostra Federazione e la sua autonomia, non perderò di vista questo obiettivo e continuerò con determinazione specie in questo momento storico così delicato per tutti noi.
A tutti Voi e alle Vostre famiglie mando l’augurio per una serena Pasqua a nome mio, del Consiglio e di tutti i miei collaboratori con un pensiero speciale a tutte le vittime del Coronavirus e ai loro famigliari.
Insieme ne usciremo più forti e più consapevoli, rimaniamo uniti che #tuttoandràbene,

Il Presidente

Avv. Alessandro Silvestri

In questo momento particolarmente difficile per la nostra regione il nostro pensiero va ai nostri associati, ai tesserati ed alle loro famiglie che stanno affrontando le mille difficoltà causate da questa quarantena. Siamo consapevoli che per molti di voi questa emergenza è vissuta in prima persona perchè qualche vostro caro o amico è vittima di questo nemico chiamato Codiv-19 che sta mettendo a dura prova tutti noi. L' augurio è che possiamo tornare tutti alla "normalità" al più presto, nel frattempo rinnoviamo l'invito a rispettare le regole per il contenimento dell'epidemia.  

Un abbraccio virtuale a tutti,

Il Presidente Enrico Raggi a nome di tutto il Consiglio Regionale

#iorestoacasa 

#andràtuttobene

 

 

Posted by Romina R.

 

Ultima modifica il Lunedì, 23 Marzo 2020 19:42
Carissimo amico antino,
 
dopo varie dichiarazioni, comunicati e decreti, susseguitisi sino ad oggi e che, molto
probabilmente, proseguiranno nelle prossime settimane, mi rivolgo a te per una
conversazione “tra amici, colleghi, appassionati”.
Le normative sono sicuramente volte ad evitare uno sviluppo maggiore della malattia ed a
farci tornare quanto prima ad una vita normale. Questo è quanto! Questo è il senso delle
direttive.
Viviamo, fortunatamente, in un paese democratico e tutti noi sappiamo come fare per
interpretare le indicazioni comunicate a “nostro comodo”, per non dover modificare le
nostre abitudini.
Ebbene, se vogliamo tutti dare un minimo contributo e pensare “in primis” alle persone, alla
tua famiglia, alla mia famiglia, in questo momento sono personalmente a chiederti il piccolo
sacrificio di: 

NON INTERPRETARE, STAI A CASA!

Il tuo cavallo è comunque in buone mani. Per quanto possibile, cerca di trovare degli accordi
specifici perché siano “i pochi” a prendersi cura “dei molti” e quindi evitare che chi è
impegnato nelle operazioni quotidiane di accudimento entri in contatto con altre persone.
Se sta solo con i cavalli, non corre rischio, se ci sei tu, SI.
Sono certo di trovarti d'accordo con questa linea di pensiero e che, al ritorno a ritmi normali,
saremo pronti a ripartire, più uniti e “carichi” di prima. Ma dovremo esserci TUTTI!
 
Grazie di cuore, 
Enrico Raggi
(Presidente Fitetrec-ANTE Lombardia)
Carissimi associati nell’ultimo comunicato emesso a seguito del DPCM del 9 marzo 2020 terminavo lo stesso con una raccomandazione  che vado a riportare:  "la Federazione raccomanda serietà e senso di responsabilità negli spostamenti perchè siano effettivamente dettati da situazioni di necessità e invita  ad attenersi scrupolosamente a quanto previsto non solo dai DPCM, ma anche da eventuali ordinanze di Autorità locali."
Quella che stiamo vivendo è una situazione straordinaria, che fino a qualche giorno fa era solo la trama di qualche film catastrofico di serie B, oggi è una drammatica realtà a cui dobbiamo far fronte con razionalità e calma. Mi sembra evidente che le ultime notizie che arrivano da Codogno ci dicono che non ci sono più contagiati quindi significa che le misure draconiane adottate stanno funzionando. E’ vero siamo in presenza di una pandemia ma possiamo uscirne fuori se siamo tutti SERI e RESPONSABILI.
La Federazione si è attenuta pedissequamente a quanto riportato dal DPCM del 9 marzo 2020 e non abbiamo l’autorità per intervenire su altre situazioni.
E’ stato detto che possono svolgersi gli allenamenti dei patentati agonisti della Federazione perché lo dice il DPCM altresì  POSSIAMO CONSIGLIARE ai nostri atleti, vista l’emergenza e per non mettere in difficoltà le strutture, di non allenarsi sino al 3 aprile 2020.
Ma, perdonatemi, con un consiglio del genere sto offendendo i miei tesserati perché ritengo che in questo momento abbiamo tutti la sensibilità di capire cosa va fatto e cosa non va fatto.
La Federazione NON HA l’autorità per chiudere un circolo ippico può invece, come è stato fatto precedentemente, sospendere tutti gli eventi federali e le competizioni sportive agonistiche e le manifestazioni ludico sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo sia pubblico sia privato.
La Federazione NON PUO’ entrare nel rapporto che esiste tra centro ippico e il proprietario/possessore del cavallo a pensione. Abbiamo precisato che le attività necessarie per accudire e muovere il proprio cavallo, e quindi garantirne il suo benessere, ed evitare ripercussioni  sulla sua salute, possono rientrare nello “stato di necessità” previsto dal DPCM, e ciò giustificherebbe lo spostamento  "casa centro ippico".  Ma anche in questo caso facciamo affidamento al senso di responsabilità del centro ippico e dei proprietari. Se il centro ippico è in grado, come è in grado, di accudire e muovere il cavallo NON C’È BISOGNO che il proprietario/possessore del cavallo vada al circolo. Sarà il titolare del Centro Ippico che qualora il cavallo presenti delle problematiche avvertirà il proprietario che dato lo "stato di necessità” potrà recarsi presso il circolo ippico. Quindi POSSIAMO CONSIGLIARE ai centri ippici, sino al 3 aprile, di limitare le entrate ai propri utenti solo ad effettivi e comprovati casi di necessità.
Carissimi amici Antini ai nostri nonni, ai nostri bisnonni una mattina hanno chiesto di partire per la guerra e molti non sono tornati. A noi cosa stanno chiedendo: di stare 20 giorni a casa con i nostri cari, con le nostre comodità e con anche  cibo a volontà.
E’ così un grande sacrificio? Non penso.Viva l’ Italia!!!! 
 

#iorestoacasa

 
P.S. Resto a Vostra disposizione il mio numero è +39 346 6856416
 

Comunichiamo in via generale che tutte le ASSEMBLEE sono sospese e rinviate a data da destinarsi. 

Per info:

Segreteria Nazionale Fitetrec Ante

Tel.: 06.3272-3270 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 
Pagina 9 di 68